Gennaio – luglio 2018: una sintesi in immagini

 La prima parte dell’anno 2018 ha visto Akitsukai Lucca molto attiva nella partecipazione a seminari, esami e competizioni. Ecco una carrellata:

 

Iaido Lucca al Kenzan Summer Camp 2017 a Senigallia

Impressioni sul Kenzan Summer Camp

Durante l’estate, per il terzo anno consecutivo alcuni praticanti di Iaido Lucca hanno partecipato al Kenzan Summer Camp (https://summer-camp.kenzandojo.it/), una settimana di pratica a Senigallia nelle discipline dello iaido, del kendo e del jodo. Un appuntamento di allenamento al quale possono partecipare i praticanti più esperti ma anche coloro che vogliono avvicinarsi a queste discipline. Anche quest’anno Rosita, Alessandro e Anna hanno participato al Summer Camp.

Lo stage di iaido è stato condotto da Danielle Borra sensei, 7 dan kyoshi, con la presenza di René Van Amersfoort sensei, 7 dan kyoshi di iaido e 8 dan kyoshi, coadiuvati dal C.T. della Nazionale Claudio Zanoni sensei, 6 Dan renshi e da Nicola Casamassima sensei, 6 dan.

Una settimana sicuramente impegnativa sia da un punto di vista atletico che di concentrazione, ma che ha consentito ad ogni praticante di migliorare e accrescere la propria esperienza di iaido. Non è stata curata solo l’esecuzione dei kata sotto il profilo tecnico; è stato posta molta attenzione alla ricerca di una migliore presenza e profondità; durante la pratica è infatti importante mostrare Kigurai, fierezza.

Attraverso la ripetizione dei gesti e affinando ogni movimento fino a togliere il superfluo si può migliorare l’arte e forgiare il carattere. Studiare il concetto di johakyu, il ritmo da inserire in ogni kata porta a renderlo vivo e costruire una reale relazione con il nostro avversario immaginario.

Il Summer Camp è anche un momento in cui è possibile fare gruppo, nuove conoscenze, allargare i propri orizzonti e allacciare nuovi rapporti di amicizia. Al mattino e al pomeriggio attività, nel tempo libero spiaggia, passeggiate nel centro della cittadina, cene in locali con menù tipici del luogo. Il tutto accompagnato da risate, allegria e divertimento. Il Summer camp non è solo sudore!

Rosita

Stage primaverile di iaido

Il 27 e 28 maggio presso il C.U.S (Centro Sportivo Universitario ) di Modena si è svolto come di consueto lo stage primaverile di iaido con i maestri giapponesi. In questa occasione la delegazione della ZNKR era composta dai maestri Hanshi 8° dan Hanshi Mitani Teruo sensei e Nakamura Masato sensei.

Durante lo stage sono stati approfonditi i punti fondamentali dei 12 kata di Seitei. Una particolare attenzione è stata rivolta al saluto alla katana. Il saluto è da considerarsi un Kata a tutti gli effetti e viene eseguito all’inizio e al termine di una lezione o di un enbu. Il saluto nello iaido assume un’ importanza rilevante in quanto si mostra il massimo rispetto per la Katana, che non è un semplice oggetto per tagliare ma è uno strumento che aiuta a migliorare noi stessi, principale scopo del budo.

Due giorni intensi in cui i Maestri con la massima disponibilità si sono prodigati nel suggerire preziosi consigli a tutti quanti per migliorare gli aspetti tecnici dell’uso della spada giapponese.

Il M° Nakamura, che ha curato l’allenamento dei gradi bassi (mudan, 1° e 2° dan), ha cercato di far capire l’importanza della fluidità del movimento che alcuni praticanti scambiano con la velocità. Un altro messaggio importante che ha cercato di trasmettere è la pienezza con cui le tecniche devono essere eseguite.

Il M° Mitani che ha seguito l’altro gruppo (dal 3° Dan in poi) dando importanti input tecnici.

Al termine del seminario si sono svolti gli esami per i passaggi di grado, dal 1° al 5° Dan.

Complementi ad Anna Rosolini, che ha conseguito il 4° dan, e a Rosita Giovannetti, che ha conseguito il 2° dan.